Cranberries a Bologna: riflettori su Dolores

Cranberries a Bologna: riflettori su Dolores
Il "Corriere della Sera" parla di «più di 12.000 fans in estasi ieri al Palazzetto di Casalecchio di Reno per l’irish rock dei Cranberries. (...) I quattro, che in tour contano sulla complicità di due musicisti aggiunti - un tastierista (cognato della O’Riordan) e un chitarrista - dimostrano di aver ritrovato lo smalto e l’entusiasmo che li hanno consacrati il gruppo d’Irlanda più famoso al mondo dopo gli U2. In poco più di 100 minuti, una ventina di canzoni. (...) Tutti i pezzi sono resi grandi dal virtuosismo delle chitarre e ancor di più dai gorgheggi di Dolores, che passa tranquillamente dai sussurri agli acuti. Il palco è quasi spoglio, con le casse dell’amplificazione sospese in alto e un parco luci intenso seppur ridotto. (...) Gli strumenti sono sistemati su tre grandi pedane di colore chiaro e sullo sfondo della scena spiccano un paio di giganteschi monoliti che sembrano unire passato e futuro e accolgono proiezioni di immagini astratte. (...) Domani al Forum di Assago, già tutto esaurito». Sul "Giorno", Andrea Spinelli parla di «sforzo produttivo inadeguato al peso artistico della band che, dall’alto dei 28 milioni di album venduti in sei anni, continua a rivelarsi la più sorprendente realtà rock irlandese dopo gli U2. (...) Nonostante "Salvation", il repertorio meno frequentato è quello dell’album "To the faithful departed", a conferma delle cattive vibrazioni attraversate verso la metà degli anni Novanta, quando Dolores "voce d’angelo" confessa che meditò addirittura di farla finita. Non solo con il rock». Spinelli segnala che «una rigida norma contrattuale prevede che i riflettori siano costantemente puntati su di lei e tutto lo spettacolo sembra costruito in funzione della sua presenza», ma la cantante «sembra rinunciare a quella voglia di stupire che il giorno delle nozze l’ha spinta a scandalizzare la contea di Tipperary portandola all’altare in perizoma e diamante all’ombelico coperta solo da un impermeabilino trasparente. Dalla sua parte c’è solo la forza dei sentimenti. Ma basta».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.