Classifiche USA: Santana batte Master P e Stone Temple Pilots

Classifiche USA: Santana batte Master P e Stone Temple Pilots
Ha quasi dell’incredibile la supremazia di “Supernatural”: il nuovo album di Santana continua infatti, per la terza settimana di seguito, a risiedere al primo posto delle classifiche USA. E, con altre 199.007 copie vendute, si è così portato a quota due milioni e trecentomila. In realtà molti osservatori concordano nel ritenere le fortune dell‚album per gran parte in debito a “Smooth”, il “supersingolo” che, con la presenza di Rob Thomas dei Matchbox 20, ha largamente contribuito all‚arrivo di “Supernatural” al numero uno dopo quasi 30 anni di assenza.
Il “vecchio” Santana mette in riga tutti, anche i più giovani e scalpitanti, come ad esempio il rapper Master P, il quale per il suo nuovo e terzo album “Only God can judge me” si deve accontentare del secondo posto. Terzo si classifica Lou Bega con “A little bit of mambo”, quarti i BSB con “Millennium”, quinta Britney Spears. Il nuovo degli Stone Temple Pilots, “No. 4”, pubblicato col leader Scott Weiland a vedere il sole a scacchi, si spinge fino al sesto posto. “Human clay” dei Creed si ritira fino in settima posizione, mentre appaiati, rispettivamente ai numeri 7 ed 8, vi sono due country-acts come “LeAnn Rimes”, album omonimo di LeAnn Rimes, e “Under the influence” di Alan Jackson. A chiudere la top 10 è “Significant other” dei Limp Bizkit. Non particolarmente brillante l’esordio nelle charts dei Bush, il cui nuovo “The science of things” si ferma per il momento sull’undicesimo gradino, ma gli inglesi di Gavin Rossdale fanno sicuramente meglio di Crosby, Stills, Nash & Young, il cui “Looking forward” (terzo album assieme in 30 anni…) si stoppa in ventiseiesima posizione. “Music bank”, il quadruplo degli Alice In Chains, debutta al numero 123, mentre il greatest hits dei Genesis, “Turn it on again: the hits”, il quale contiene una nuova versione di “The carpet crawlers”, si spinge al numero 65. Per ora deludente l’esordio in classifica dell’antologia clashiana “From here to eternity”: alt fissato sul numero 193.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.