Gli Oasis sono «nani sulle spalle di giganti»: la scaletta del nuovo album

Gli Oasis sono «nani sulle spalle di giganti»: la scaletta del nuovo album
Non si intitolerà "Where did it all go wrong?" ma "Standing on the shoulders of giants" il nuovo disco degli Oasis. Lo ha annunciato la casa discografica, la Creation, che ha anche rivelato il titolo del primo brano: "Fuckin’ in the bushes". Il dirompente titolo del pezzo (che molto difficilmente verrà programmato dalle radio inglesi e americane) contrasta con la serietà di quello dell’album, ispirato da una frase di Isaac Newton sui progressi del genere umano, basati sulle esperienze del passato ("Siamo nani sulle spalle di giganti"). Ma forse è anche un modo molto fine di replicare a chi li accusa di ispirarsi troppo a Beatles, Kinks e via ricordando... Nel disco compare anche il primo brano scritto da Liam, "Little James", dedicato al figlio di Patsy Kensit e Jim Kerr, che porta tale nome.
Ecco la scaletta completa del disco:
“Fuckin’ in the bushes”
“Go let it out!”
“Who feels love?”
“Put your money where your mouth is”
“Little James”
“Gas panic!”
“Where did it all go wrong?”
“SUnday morning call”
“I can see a liar”
“Roll it over”.
Intanto, Bernard Sumner dei New Order ha confermato che gli Oasis avevano tentato di convincere Johnny Marr, ex Smiths e partner di Sumner negli Electronic, a unirsi a loro per sostituire Bonehead. «Noel è un nostro buon amico. Ma Johnny sta lavorando a suoi progetti, e credo che gli interessino di più che fare il chitarrista degli Oasis. Glielo hanno chiesto nel momento sbagliato» .
Dall'archivio di Rockol - Oasis: "la band più grande di Dio"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.