Accademia di Sanremo: alcune domande alle quali ci piacerebbe avere risposta.

Accademia di Sanremo: alcune domande alle quali ci piacerebbe avere risposta.
Il “caso Accademia”, che Rockol ha contribuito a sollevare, diventa sempre più spinoso. E Rockol è in possesso di alcune altre notizie che potrebbero ulteriormente incuriosire chi sta cercando di chiarire la situazione. Vi proponiamo tre domande precise alle quali ci piacerebbe che qualcuno desse risposte altrettanto precise.
E’ vero che i gruppi che hanno partecipato alle selezioni organizzate a Sanremo dall’Accademia in questa settimana sono stati 192, mentre il regolamento prevede esplicitamente che dovessero essere 120?
E’ vero che almeno una delle agenzie che hanno organizzato le eliminatorie di zona (l’Arcadia di Luigi Ipomei e Francesco Andreoli, di San Zeno Naviglio, Brescia, che gestisce il concorso per nord italia e Svizzera) ha fatto firmare ai gruppi un mandato assai simile a quello che l’Accademia ha riproposto lunedì, e che curiosamente i gruppi che l’hanno firmato sono entrati nei 48 annunciati venerdì?
E’ vero che uno dei gruppi oggi entrati nella rosa dei 24, Pinka Pallina, era già entrato l’anno scorso nella rosa dei dodici finalisti, anche se con un nome diverso (Erika X Mania) e con una diversa cantante e con un altro batterista, e che questo gruppo - che già ha inciso un Cd nel 1997 per la NAR - l’anno scorso, quando era sotto contratto con la Sony, aveva come manager Giancarlo Golzi, ora consulente artistico dell’Accademia?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.