I Cowboy Junkies si raccontano in una raccolta

"Rarities, b-sides and slow, sad waltzes" è il titolo della raccolta con cui i Cowboy Junkies hanno messo assieme alcuni tra i loro brani più apprezzati (forse parlare di "successi" non è indicato), registrazioni dal vivo e canzoni che erano probabilmente sfuggite ai fans a causa della pubblicazione in sedi sparse. Il disco, pubblicato dalla loro etichetta personale, la Latent Recordings, viene descritto dalla cantante Margo come un insieme di pezzi scritti tra un album e l'altro, frammenti che dovevano finire in album di tributo a Bob Dylan ("If you gotta go, go now") o ai Grateful Dead ("To lay me down"). La frontwoman cura anche il sito Internet della band, dove il disco è stato disponibile qualche giorno prima dell'uscita; sul sito, Margo offre un aggiornato diario fotografico del gruppo. «Faccio un sacco di foto, e la rete è un posto perfetto per farle vedere a chi ci segue. Presto farò uno "special" sull'evoluzione delle nostre capigliature».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.