Dopo 40 anni, Cliff Richard lascia la EMI

Il 59enne cantante ha lasciato la casa discografica nella quale è nato e cresciuto. Era il settembre 1958 quando il giovane Cliff incise "Move it" per l'etichetta britannica. Ad esso sarebbero seguite oltre cento canzoni in grado di entrare nella top 30 dei singoli più venduti in patria. A quanto sembra, il divorzio è dovuto alla decisione della EMI di non pubblicare il suo nuovo singolo "The millennium prayer" in tempo per Natale. Il cantante invece contava sulle ultime settimane dell'anno per mandare a tutti, con la sua canzone, un messaggio religioso abbinato a una raccolta di fondi per un ente benefico. Il disco sarà ora pubblicato dalla Chrysalis, con la quale Richard si è accordato solo per questo singolo. Sir Cliff intanto si prepara a una maratona di dieci concerti in dieci giorni alla National Indoor Arena di Birmingham, nel mese di dicembre. Il suo obiettivo è raccogliere un milione di sterline (tre miliardi) da versare in beneficenza.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.