Andrea Rosi entra in 'Vitaminic'

Andrea Rosi, che ha lasciato nello scorso mese di luglio la carica di direttore generale della divisione Mercury nel gruppo Universal (v. News), è stato ingaggiato da "Vitaminic" (www.vitaminic.it) come "responsabile dello sviluppo del business in Italia, con particolare riguardo per le etichette indipendenti". La carriera discografica di Rosi si è sviluppata in CGD Warner e nella ex PolyGram, poi convertita in Universal Music, in seno alla quale ha contribuito anche al lancio dell'etichetta Blackout; Vitaminic è un sito leader a livello europeo nella distribuzione digitale della musica.
In merito alla sua nuova posizione Rosi dichiara:
"Le nuove tecnologie e le prospettive di sviluppo del mercato musicale ad esse collegate sono una sfida che deve essere colta in tempi rapidissimi. E Vitaminic è assolutamente determinata ad operare in tal senso".
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.