Portogallo: tre giorni di lutto per Amàlia Rodrigues

Portogallo: tre giorni di lutto per Amàlia Rodrigues
Tre giorni di lutto nazionale in Portogallo per la scomparsa di Amàlia Rodrigues, trovata morta nel letto della sua casa di Lisbona a 79 anni. Secondo "La Repubblica", la più grande cantante di fado portoghese lottava già da tempo con un cancro del polmone per il quale era già stata sottoposta a intervento chirurgico. «La Rodrigues ha vissuto gli ultimi dieci anni in ritiro, mostrandosi al pubblico solo nel corso di eventi eccezionali, come la fugace apparizione l’anno scorso all’Expo di Lisbona. Il primo ministro Antonio Guterres ha commentato: "La sua figura, il suo genio artistico, si confondono con il nostro paese. Amàlia è sinonimo di Portogallo. In segno di lutto, i partiti hanno deciso di non usare musica nei comizi politici per le elezioni di domenica». Giuseppe Videtti ricorda che «dagli anni ’60 fu spesso ospite nei varietà della tv italiana, amava la nostra musica, incise una sanguinante versione di "Canzone per te" di Sergio Endrigo, e più recentemente "Dicitencello vuje" e "Anema e core" con Roberto Murolo». Sul "Corriere della Sera" Antonio Tabucchi scrive: «Che sia diventata un’icona non stupisce. Le icone sono quelle figure che riescono a coagulare in se stesse o in una loro espressione un’anima e un sentire collettivi che esistono, circolano e hanno bisogno di un coagulo, come l’elettricità delle rane di Galvani: le icone sono la pila che la sa raccogliere. Amalia aveva simpatie salazariste, cosa non difficile da capire se si pensa alla sua carriera. (...) Qualche sciocco esagitato, nel ’75, nel momento più convulso della rivoluzione portoghese, aveva preteso di metterla al abando per questo suo presunto collaborazionismo, dimenticando che Amàlia aveva anche interpretato con ineguagliabile maestria poesie di grandi poeti antifascisti come Alexandre O’Neill o Davide Mourao Ferreira». Sempre sul "Corriere della Sera" Mino Vignolo ne ripercorre la carriera, ricordando che la cantante incise i suoi primi dischi nel 1944 in Brasile, e che fu l’Olympia di Parigi a consacrarla vedette internazionale nel 1955.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.