Creed, numeri uno in Usa: «Piacciamo alla gente, ma non ai media»

A pochi mesi dalla pubblicazione europea di "My own prison", album di debutto con il quale hanno ottenuto un grande successo negli Usa, i Creed vedono pubblicato in tutto il mondo - Italia compresa, questa volta - il loro secondo disco, "Human clay". In America è entrato direttamente al n.1 in classifica. In Europa, non sono altrettanto conosciuti. E secondo Mark Tremonti, chitarrista e coautore dei brani insieme al cantante Scott Stapp, c'è un motivo preciso: nonostante alla gente piacciano, i Creed non piacciono ai media. «Giornali e tv preferiscono occuparsi di Marilyn Manson e Hole. A loro interessano solo sex appeal e provocazione, non mettono mai le cose sul piano musicale: è stata l'overdose a far sì che si accorgessero di Kurt Cobain. Però abbiamo imparato a non soffrire di questa cosa per un fatto molto semplice: abbiamo venduto 4 milioni di copie di "My own prison", mentre Courtney Love ha venduto un milione e mezzo di copie del suo ultimo disco. Ma lei è una star, un personaggio, e questo va aldilà della sua musica».
"Human clay", a un primo ascolto, contiene numerose ballate ma anche brani persino più "tirati" di quelli dell'album precedente, che aveva evocato paragoni con i Pearl Jam. Tuttavia, i testi sono assai particolari, e fanno da curioso contraltare "intimista" all'impatto chitarristico della musica. In un'intervista che presto apparirà nella sezione apposita di Rockol, Tremonti racconta questo gruppo rock anomalo che senza tanto chiasso ha nuovamente conquistato la vetta delle charts americane.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.