NEWS   |   dalla Stampa / 05/09/1999

A Jovanotti il 36esimo Festivalbar: tra gli stranieri vince il 'Mambo n° 5' di Lou Bega

A Jovanotti il 36esimo Festivalbar: tra gli stranieri vince il 'Mambo n° 5' di Lou Bega
Diversi quotidiani, tra cui il Corriere della Sera, la Repubblica, il Messaggero e la Stampa, offrono un resoconto dell'ultima puntata del Festivalbar, registrata tra venerdì 3 e sabato 4 settembre a Verona e in onda su Italia 1 in due parti, lunedì 6 e martedì 7 (domani e dopodomani), a partire dalle ore 20.30 (ma già stasera alle ore 19 sarà possibile assistere ad un'anteprima). La vittoria del primo Festivalbar senza Vittorio Salvetti (è suo figlio Andrea, 32 anni, ad aver raccolto il testimone della manifestazione) è andata ad uno dei suoi pupilli, Jovanotti, complice anche lo sbandamento dei Litfiba, assenti a Verona dopo le beghe che hanno portato alla divisione di Pelù e Renzulli. Tra gli stranieri ha avuto gioco facile nell'aggiudicarsi la sezione International Lou Bega, che con la sua "Mambo n.° 5" è stato il vero dominatore dell'estate, mentre premi per meriti artistici soo arrivati anche ad Alex Britti e Biagio Antonacci. Condotto da Fiorello e Alessia Marcuzzi il Festivalbar ha offerto anche spazio all'esibizione live dei Red Hot Chili Peppers, all'anteprima del nuovo disco di Sting (che ha suonato il singolo "Brand new day") e alla premiazione di Zucchero ad opera della sua casa discografica per il milione di copie vendute con "Bluesugar". Un ottimo successo anche per le due compilation doppie dedicate alla musica del Festivalbar, che hanno raggiunto le 800mila copie vendute, mentre è stato annunciato un contributo della manifestazione all'associazione Emergency per l'allestimento di una sala operatoria in Afghanistan. Il Messaggero offre anche il gancio per una piccola polemica, rilevando l'assenza del Piotta e della sua "Supercafone", altro tormentone estivo. "Più che un interprete è una macchietta", dice Andrea Salvetti per motivarne l'esclusione, sottolineando comunque che Er Piotta era stato invitato a giugno, e grazie a quella esibizione era partito il suo successo. Ribatte il manager dell'artista romano, Giancarlo Meo: "So bene perché non siamo stati invitati al Festivalbar. La verità è che non apparteniamo ad una grande casa discografica ma siamo indipendenti".
Scheda artista Tour&Concerti
Testi
Baglioni in tour
Scopri qui tutti le date!