I concerti di Cher stroncati dai critici 'amici'

I concerti di Cher stroncati dai critici 'amici'
Il “Los Angeles Times” si è scagliato contro Cher e i suoi concerti. Il critico dell'autorevole quotidiano ha accusato la cantante, che durante il suo show esegue numerosi successi altrui, di avere "assassinato" il brano degli U2 "I still haven't found what I'm looking for". «Una canzone piena di ispirazione è ridotta a un balletto, in cui una anziana star indossa una parrucca color carota ed è vestita come se uscisse da un cartone animato di Bugs Bunny. Lo spettacolo dura 75 minuti, la maggior parte dei quali se ne vanno in attesa che la cantante cambi i suoi vestiti. Giudizio finale: un'esperienza dolorosa». Merita attenzione (e se vogliamo anche rispetto) il fatto che il quotidiano che ospita la stroncatura fa parte della stesso gruppo finanziario della casa discografica di Cher.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.