Robbie Williams: una superstar in Irlanda, un fiasco in America

Robbie Williams: una superstar in Irlanda, un fiasco in America
Non c'è niente da fare, il mercato americano rimane chiuso alle star inglesi. Robbie Williams al debutto statunitense si è comportato persino peggio degli Oasis. L'album "The ego has landed", che riunisce il "meglio" dei due best-seller europei "Life thru a lens" e "I've been waiting for you" ha fatto un mesto esordio nelle charts Usa - all'85mo posto. E questo nonostante una massiccia campagna promozionale. L'ex Take That può comunque consolarsi con i 40.000 biglietti venduti in poche ore per il suo concerto di agosto allo Slane Castle, in Irlanda.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.