I Pink Floyd rifatti da un supergruppo di alternative rock

I Pink Floyd rifatti da un supergruppo di alternative rock
Per la prima volta, come già Rockol vi ha informati, i Pink Floyd hanno permesso che un loro brano venisse reinciso da altri artisti e utilizzato per una colonna sonora.
Avviene per il film “The faculty”, un thriller fantascientifico nella cui colonna sonora appare la classica “Another brick in the wall (part 2)” incisa da un gruppo denominato Class of ‘99.
Chi si nasconde dietro a questa sigla? Alcuni degli esponenti di spicco del cosiddetto alternative rock, e cioè Tom Morello (Rage Against the Machine), Layne Staley (Alice In Chains), Steve Perkins (Jane’s Addiction e Porno For Pyros) e Martyn Le Noble (anche lui dei Porno For Pyros).
Altri brani della colonna sonora sono “Stay young” degli Oasis, “The kids aren’t all right” degli Offspring, “Resuscitation” di Sheryl Crow e “Medication” dei Garbage, più una cover del classico di David Bowie “Changes” (interpretata da Shawn Mullins) e “School’s out” di Alice Cooper rifatta dai Soul Asylum. Colonna sonora e film saranno sul mercato americano in tempo per il giorno di Natale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.