Accuse di ‘razzismo’ a impresari e agenzie statunitensi

Cinque impresari afroamericani hanno fatto causa a 29 impresari e undici agenzie (fra cui la Creative Artists Agency, la William Morris, la SFX Entertainment, la Pace Concerts e la Universal Concerts) per «discriminazione razziale», sostenendo che «una confraternita bianca nel campo della promozione dei concerti nega la promozione di tour con i migliori cantanti afro-americani», e che i più famosi cantanti pop e rock si rivolgono sempre a organizzatori bianchi. Gli accusatori - Rowe Entertainment, BAB Productions, Sun Song, la Summit Management e Lee King Productions - chiedono 850 milioni di dollari di risarcimento danni.
Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.