Manic Street Preachers contro i Beastie Boys

Manic Street Preachers contro i Beastie Boys
I Manic Street Preachers si sono schierati dalla parte dei Prodigy nella tenzone che vede il gruppo americano e quello inglese opposti dopo un concerto finito a male parole. Come Rockol aveva a suo tempo riportato, i Beastie Boys avevano chiesto ai Prodigy di non cantare "Smack my bitch up" perché offensiva nei confronti delle donne, e prontamente i Prodigy avevano cantato il brano incriminato insultando Adam Yauch e compagni. Ora Nicky Wire, leader dei "Manics" dà il suo appoggio ai connazionali Prodigy. «Che palle, i Beastie Boys con quella menata del Tibet con cui saltano fuori ogni anno. Perchè non fanno un concerto che ricordi come i loro compatrioti hanno spazzato dall'America una razza intera? Sì, è una buona causa, ma puzza di generosità americana. E il fatto che abbiano chiesto ai Prodigy di non cantare un pezzo mi fa incazzare a morte. Che mucchio di pie facce di m...».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.