Brescia Music Art prima giornata: ecco cosa è successo a Castenedolo e a Castelmella

Brescia Music Art prima giornata: ecco cosa è successo a Castenedolo e a Castelmella

Dopo il successo riscosso al Teatro San Carlino di Brescia, il Brescia Music Art ha spostato le proprie tende al Teatro Ideal di Castenedolo, paesino appena fuori città che ha ospitato le performances di Tiziano Scarpa con la Banda Osiris, Emidio Clementi e Massimo Bubola. Esilaranti Scarpa e la Banda Osiris, in un esperimento di contaminazione linguistico-letterario-musicale con favole e racconti che Scarpa leggeva a bella posta impoccando le improvvisazioni studiate dalla Banda Osiris, di sicuro uno dei più grandi gruppi italiani in quanto a originalità. Dopo di loro è toccato a Emidio Clementi, leader dei Massimo Volume (in sala con Manuel Agnelli degli Afterhours per le registrazioni del loro nuovo lavoro), leggere alcuni racconti tratti dal suo libro "Gara di resistenza", pubblicato ormai l'anno scorso da Gamberetti. L'impresa (appassionare ai racconti senza musica i presenti, con in più un caldo torrido, non è impresa da tutti) ma Clementi è riuscito più che bene nell'intento. Un breve ricordo di Stefano Ronzani, amico e giornalista musicale scomparso due anni fa, tracciato ancora da Fausto Pirito, ha funto poi da spartiacque per introdurre l'esibizione di Massimo Bubola, che ha proposto un set incentrato sul rapporto che spesso si ingenera tra poesie e composizioni letterarie, da un lato, e le canzoni, dall'altro. "Doppio lungo addio", "Hotel Miramonte" (lui la chiamava così, ma nell'originale era Supramonte), "Fiume sand creek", "Niente passa invano", "Johnny lo zingaro" e una strepitosa versione di "Il cielo d'Irlanda" fatta alla Springsteen in stile "Tom Joad", hanno mandato i presenti a casa in tutta contentezza, anche se la serata non era ancora finita. Tempo di spostarsi nuovamente, infatti, e al Fandango di Castelmella si è potuto assistere alla piacevole esibizione dello scrittore Marco Bosonetto con il gruppo di etno-rock Nervi Tesi e a seguire il pop delizioso dei Divinae, mentre nel parterre Bubola e Fortis solidarizzavano. Si prosegue alle 10.30 di sabato con un incontro "Musica, parole e colori" dedicato agli studenti. Da lì partirà la seconda giornata del Brescia Music Art.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.