Matì, un debutto tra Ruggeri e il trip-hop

Matì, un debutto tra Ruggeri e il trip-hop
26 anni, nata a Brescia, Matì (nome d'arte di Marina Marazzi) ha da poco pubblicato il suo album di debutto, preceduto dal singolo "Angeli mai", diffuso anche dai network radiofonici. Al disco, che propone sonorità tra la melodia italiana, il trip-hop e certe invenzioni che piacerebbero a Bjork (come "Favola al neon") hanno collaborato con alcuni testi Enrico Ruggeri e Dario Gai, e con la sua chitarra Luigi Schiavone. «In questi ultimi quattro anni ho studiato Economia a Pavia e ho suonato nei pianobar. Quest'ultima attività mi appassionava molto di più; ma è quasi per caso che sono entrata in contatto con la mia etichetta: un amico mi ha convinta a portare alla Merak una mia cassetta, ed eccomi qui». Nel disco ci sono una versione in francese di "Angeli mai", ma anche passaggi cantati in inglese, nonché una canzone in greco ("Kypiakh"). «Io compongo solo le musiche dei miei pezzi, per cui ero curiosa di fare esperimenti con la musicalità delle parti cantate. Quella del greco è una specie di scommessa, che abbiamo deciso praticamente all'ultimo momento grazie a un amico che ha scritto il testo».
Per quanto riguarda i suoni, Matì spiega che le sue passioni sono Massive Attack e Depeche Mode, ma che tutti i brani, anche quelli rivestiti di sonorità più moderne, sono nati al pianoforte, «che rimane il mio strumento preferito, sul quale ho imparato a suonare da autodidatta».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.