Tullio De Piscopo suona per Carla Fracci

Debutta a Pietrarsa, presso Portici, “La muta di Portici e l’eccidio di Pietrarsa”, balletto con Carla Fracci, che vede Tullio De Piscopo impegnato alle percussioni su una piattaforma mobile. “Le percussioni di Tullio rappresentano simbolicamente la voce di cui io in scena sono priva”, spiega la Fracci. “Io e Carla siamo come Body and Soul: le percussioni sono come il battito del cuore, e lei è l’anima del ballo”, dice il batterista partenopeo. “Lavorando con lei ho scoperto un Verdi “napoletano” che non conoscevo, quello del “Rataplan” tratto dalla “Forza del Destino”, le tarantelle del “Trovatore”, il “Dies Irae” della Messa di Requiem”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.