Il T.A.R. respinge il ricorso: confermata la condanna dell'Antitrust alle major discografiche

Il T.A.R. del Lazio ha respinto il ricorso presentato dalle major discografiche contro la sentenza dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che lo scorso mese di ottobre aveva comminato a BMG, EMI, PolyGram, Sony Music e Warner una multa complessiva di oltre sette miliardi e mezzo di lire "per pratiche anticoncorrenziali" (accusandole di avere abusato della propria posizione dominante allo scopo di mantenere artificialmente alti i prezzi di vendita dei dischi).
In sostanza, il tribunale amministrativo regionale ha ritenuto che le conclusioni alle quali è giunto l'organo antitrust non siano tali da impedire alle citate case discografiche l'esercizio delle loro attività, e che l'entità della sanzione impartita non costituisca un danno grave per i loro bilanci.
E' probabile che contro la decisione le multinazionali tenteranno ora la carta del ricorso al Consiglio di Stato. Ma per il momento sono costrette a incassare un duro colpo, che sembra destinato fra l'altro a provocare ripercussioni sul piano internazionale: alla discografia italiana tocca il non invidiabile primato di essere stata la prima a uscire sconfitta da un'indagine condotta dalle autorità garanti della concorrenza, a differenza di quanto è avvenuto in Gran Bretagna, in Olanda e negli Stati Uniti.
Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.