I divi e Dio: ‘Anima mia’, un libro su rockstar e religione

I divi e Dio: ‘Anima mia’, un libro su rockstar e religione

E' in uscita "Anima mia", libro scritto da un giornalista dell'"Osservatore Romano" in cui duecento popstar italiane e straniere raccontano il proprio rapporto con la religione: tra gli intervistati, Bono, Leonard Cohen, Bob Dylan, Oasis, Bruce Springsteen, Madonna, Stevie Wonder, Tina Turner, Vasco Rossi, Fabrizio De Andrè, Ligabue, Renato Zero, Lucio Dalla, Francesco Guccini ed Eros Ramazzotti (non è tra gli intervistati, invece, Ronnie James Dio...).
Il 60% degli interpellati si definisce cristiano, il 24% ateo, e il 16% influenzato da religioni orientali. Il punto di vista più diffuso probabilmente è quello espresso da Jovanotti: “Credo in Dio, basta ascoltare le mie canzoni per capirlo. Ma faccio fatica ad accettare alcune regole imposte dalla Chiesa”; Antonello Venditti conferma di essere «comunista ma anche profondamente cattolico». Interessante rivelazione da parte di David Bowie: «Molte mie canzoni hanno la stessa struttura della preghiera classica».

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.