Terremoto di Haiti, Shakira fa costruire una scuola

Terremoto di Haiti, Shakira fa costruire una scuola

La scorsa domenica Shakira è volta a Port-au-Prince, capitale di Haiti, per incontrare dei bambini sopravvissuti al grande terremoto dello scorso gennaio e per dare inizio, attraverso il suo ente benefico, alla costruzione di una scuola. Nel corso della visita la cantante colombiana, da anni attiva in campo benefico, ha incontrato l'attore Sean Penn anch'egli nella capitale haitiana per dare una mano. La scuola sarà chiamata Barefoot, come la sua organizzazione Pies Descalzos. Shakira ha affermato d'essere arrivata per i preparativi dei lavori dell'erigenda scuola; la cantante ritiene che l'educazione sia uno dei punti cardine del futuro di Haiti. Il sisma ha causato circa 300.000 vittime mentre i senzatetto sono oltre mezzo milione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.