UK, passano (in extemis) le norme antipirateria del Digital Economy Bill

Anche il Regno Unito, come la Francia, si è dotato di nuove norme per combattere la pirateria digitale. Il Digital Economy Bill, approvato ieri (giovedì 8 aprile) dalla House of Lords a poche ore dallo scioglimento delle Camere in vista delle elezioni politiche del 6 maggio prossimo, prevede un coinvolgimento diretto da parte degli Internet Service Providers: su richiesta dei titolari dei diritti, questi ultimi dovranno intimare per lettera agli utenti individuati come potenziali trasgressori l’interruzione immediata dell’attività di file sharing illegale; dopo un anno di entrata in vigore della legge l’authority delle Comunicazioni Ofcom potrà decidere se introdurre misure tecniche di protezione dei diritti e prevedere la possibile sospensione delle connessioni Internet. Come ricorda Billboard, resta in bilico un provvedimento importante: toccherà al prossimo governo e al prossimo Parlamento decidere se rendere effettiva la clausola che permetterebbe al segretario di stato, previa sentenza del tribunale, di autorizzare il blocco dei siti Web che consentono il file sharing illegale.   

Nel frattempo l’introduzione della legge riscuote il plauso dell’industria discografica a livello internazionale: “Gli sviluppi normativi in Francia e Regno Unito dimostrano che gli Stati con un'economia digitale avanzata stanno affrontando seriamente la questione della tutela dei contenuti in rete”, ha commentato il presidente FIMI Enzo Mazza. “Si tratta di norme che, adottate in Italia, insieme al già efficace quadro normativo esistente, ma scarsamente applicato, potrebbero fornire un scudo efficace contro la contraffazione digitale. Questo consentirebbe alla produzione creativa italiana di svilupparsi, purtroppo però il nostro Paese, già indietro nella diffusione della banda larga e delle tecnologie per la diffusione dei contenuti online, senza dotarsi di misure urgenti, rischia di rimanere ai margini dell' Europa e leader incontrastato della pirateria, unica area dove l'Italia eccelle”.

  

  

 

Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.