Toshiba entra nello storage portatile con la linea Canvio

Sembrerebbe posizionarsi nella fascia ibrida delle soluzioni per lo storage che riguardano da vicino l'industria e la fruizione della musica: Toshiba entra infatti decisa sul mercato, a partire da questo mese, con la nuova linea di hard drive Canvio, una gamma di portatili con ingresso USB la cui 'ammiraglia' è un oggetto della capienza di un terabyte (altri modelli disponibili sono quelli da 500, 600 e 700GB).
Il colosso giapponese dell'elettronica, insomma, punta sulla alta capienza in portatilità, una via di mezzo tra l'accesso via 'cloud' che non presuppone di detenere e trasportare con sé i file ed i lettori più convenzionali simboleggiati dall'iPod; una via di mezzo giustificata dalla funzione di sincronizzazione di librerie anche vastissime (basti pensare che un terabyte equivale a 263.000 brani audio).
I Canvio hanno dimensioni e peso contenuti (79x118,9x13.5mm per 160 grammi) e sono dotati del software BackupNow EZ per backup e sincronizzazione. Sul mercato americano, il modello da 1TB costa 200 dollari.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.