Sentenza tedesca: obbligatorio l'accordo con gli editori per chi vende suonerie

L’Alta Corte Federale di Karlsruhe, Germania, ha emesso una sentenza che potrebbe orientare la giurisprudenza anche nel resto d’Europa: per distribuire musica sotto forma di suonerie o di mastertones per cellulare non basta l’autorizzazione della locale società degli autori ma è necessaria anche quella degli editori musicali che amministrano i copyright delle canzoni. Il tribunale tedesco ha dunque dato ragione alla EMI Music Publishing, che proprio a questo riguardo aveva fatto causa alla società di telefonia mobile T-Mobile, riconoscendo il fondamento giuridico della doppia licenza: quella concessa dalla società degli autori (in questo caso la GEMA) e quella fornita dal titolare dei diritti di publishing.

I gestori dei servizi telefonici, che negoziano parallelamente con le case discografiche il diritto a utilizzare nella suoneria la registrazione audio originale, sostenevano invece che l’accordo con la GEMA fosse sufficiente ad assolvere il diritto d’autore. 

 “Nel caso delle suonerie tradizionali e dei mastertones, l’opera musicale viene accorciata a 45 secondi in luogo dei tre o quattro minuti della versione originale. Inoltre l’opera viene ridotta a un segnale, e il suo intento originale consistente nell’intrattenere l’ascoltatore finisce per scomparire”, ha commentato il legale della EMI Jens Schippmann. “In tale modo l’opera musicale viene utilizzata per uno scopo diverso da quello per cui è stata concepita”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.