YouTube, continua la guerra con Mtv: 'Sono loro a caricare i video di nascosto'

YouTube, continua la guerra con Mtv: 'Sono loro a caricare i video di nascosto'

Da tempo Viacom/Mtv e YouTube si affrontano senza esclusione di colpi sui mezzi di informazione e nelle aule dei tribunali (dove, dal 2007, è in corso una causa da 1miliardo di dollari). La media company cui fa capo anche la casa cinematografica Paramount accusa la piattaforma di video-sharing di permettere la diffusione non autorizzata dei suoi programmi, diventando per ciò stesso corresponsabile delle violazioni di copyright. Ma ora la Web company ribatte con una rivelazione clamorosa: secondo la sua chief counsel Zahavah Levine sarebbe proprio Viacom a “caricare” di nascosto i suoi video sul sito per potere poi rinfacciare a YouTube l’esercizio di un’attività illegale e chiederne i relativi danni.

Secondo la Levine, che ha usato il blog di YouTube per rendere pubblici alcuni documentati presentati in tribunale, la media company americana avrebbe ingaggiato non meno di 18 agenzie di marketing diverse per raggiungere il suo scopo senza farsi smascherare. Viacom, secondo il suo resoconto, avrebbe deliberatamente “reso più grezzi i video in modo che sembrassero essere stati rubati o sottratti in anteprima. Ha aperto degli account su YouTube usando falsi indirizzi e-mail, e nel tentativo di promuovere i suoi show (…) lascia sistematicamente in circolazione pezzetti di programmi caricati dagli utenti regolari della piattaforma”. 

Viacom (che avrebbe cercato di acquistare YouTube prima che andasse in porto l’operazione di acquisto da parte di Google) ha reagito alla notizia postando a sua volta un commento sul suo sito Internet: “La rivelazione di documenti istruttori”, dice il messaggio”, fornisce una prova e un fondamento legale alle nostre tesi, secondo cui YouTube continua ad agire intenzionalmente come un ricettacolo di violazioni su larga scala dei  copyright”.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.