Apple: nessun diritto di esclusiva sulla i di iPod, iPhone e iTunes

La Apple non può vantare diritti esclusivi sulla i minuscola apposta come prefisso o suffisso al nome di prodotti commerciali. Lo ha stabilito un tribunale australiano, decidendo nel merito di una causa in corso tra la società di Cupertino e un’impresa locale, Wholesale Central, che con il marchio DOPi (iPod al contrario) commercializza una gamma di borse e custodie destinate ad alloggiare prodotti come gli iMac, gli iPod e gli iPhone. L’impresa capeggiata da Steve Jobs (che ha tra i suoi punti di forza anche la piattaforma digitale iTunes, e si prepara a lanciare sul mercato un "tablet" denominato

iPad), ha fatto della i minuscola un brand distintivo della sua produzione, cercando di mettersi al riparo da tentativi di imitazione e ottenendo l’introduzione della dicitura "made for iPod" per gli accessori del lettore fabbricati da altri produttori autorizzati (sulla cui vendita intasca anche una royalty). I funzionari di Cupertino si sono detti preoccupati della possibilità che i consumatori confondano gli accessori DOPi per prodotti realizzati direttamente dalla Apple. Il giudice australiano ha ribattuto che, nel settore dell’elettronica di consumo, esistevano già sul mercato altri prodotti che utilizzano la i come prefisso, e che conseguentemente nessuno può pretendere di averne il monopolio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.