‘Music 4.5’: parlano Feargal Sharkey (UK Music) e Brian Message (MMF)

‘Music 4.5’: parlano Feargal Sharkey (UK Music) e Brian Message (MMF)

Feargal Sharkey (a capo di UK Music) e Brian Message (responsabile del Music Managers Forum) sono stati tra i protagonisti dell’apertura del convegno “Music 4.5”, che ha avuto luogo a Londra oggi presso il Cavendish Convention Centre. Intervistati da Gemima Kiss del Guardian, hanno animato il panel intitolato “Back to the future: what is the music industry?”, entrambi accomunati da un atteggiamento e da risposte dettate dal buon senso di fronte a una platea che forse poteva attenderseli più accalorati. 

Due tra i temi caldi hanno riguardato inevitabilmente la gratuità della musica e l’innovazione nell’industria musicale. Sul primo, Sharkey ha minimizzato: “Io sono tra quelli che ricorda quando Smash Hits regalava i flexy disc. C’è sempre stata gratuità nella musica (il primo flexy disc che abbiamo reperito risale al 1926..). Regalare la musica non è un’idea nuova. Personalmente non ho nulla in contrario e trovo che le opzioni a disposizione del fan oggi su internet siano fantastiche. Conta solo che l’artista continui a decidere sul proprio catalogo e da che parte stare. In proposito, vale la pena notare che un sacco di artisti Warner sono ancora su Spotify, perché desiderano esserci a prescindere dalla decisione della label”.

Sull’innovazione tecnologica e di marketing che investe l’industria musicale, Brian Message ha premesso la scomoda verità: “Non esiste ancora una buona alternativa legale alla pirateria. Non so a chi spetti il dovere di innovare nella nostra industria, ma so che la situazione pare quella del Selvaggio West: le startup musicali prendono enormi rischi.” Sharkey ha aggiunto: “E’ ovvio che l’industria dovrà presto o tardi consentire ai fans di fare ciò che vogliono: per questo noi dobbiamo essere là ad aiutare le startup”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.