Un 'italiano' nella nuova band di Thom Yorke (Radiohead)

Un 'italiano' nella nuova band di Thom Yorke (Radiohead)

Thom Yorke ha deciso il nome del suo side-project. Il gruppo -che ha debuttato live nello scorso ottobre a Los Angeles- del cantante dei Radiohead è stato battezzato Atoms For Peace. La band ha allineato una serie di date statunitensi per il prossimo aprile, con inizio al Roseland Ballroom di New York il giorno 5 e termine al Bowl di Santa Barbara il 17 aprile. Il progetto è composto, oltre che dallo stesso Yorke, da Flea dei Red Hot Chili Peppers, dal produttore "radioheadiano" Nigel Godrich, da Joey Waronker del "giro" di (tra gli altri) Beck e infine da Mauro Refosco.

Quest'ultimo è un percussionista brasiliano, laureato in musica a New York e di genitori italiani. Refosco, nato a Joacaba, è un collaboratore di .David Byrne, fa parte dei Forro In The Dark e si è anche esibito al Blue Note di Milano.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.