Lorella Cuccarini: ''Il pianeta proibito' è la mia sfida più avvincente'

Dal 24 febbraio al 7 marzo 2010 sarà in scena, presso il teatro degli Arcimboldi di Milano, "Il pianeto proibito", musical scritto da Luca Tommassini, celebre ballerino e coreografo.

Lo spettacolo, tratto dal testo originale di Bob Carlton, ha come protagonisti Miranda, interpretata da Lorella Cuccarini, e Capitan Tempesta, il cui ruolo è stato affidato ad Attilio Fontana, cantante ed attore televisivo. La storia inizia con l'atterraggio della navetta spaziale di Capitan Tempesta sul misterioso pianeta di Shakespiria, creato dalla mente dello scienziato Prospero (Pietro Pignatelli), che vi abita insieme alla figlia Miranda e ad Ariel, robottino costruito dall'inventore ed interpretato da Enrico Nordio. Il filo conduttore del musical è la storia d'amore tra Capitan Tempesta e Miranda, un amore puro, che all'inizio li spaventa ma poi li coinvolge con tutta la sua forza, come afferma Luca Tommassini: "Ho pensato ad una storia romantica, ad un amore incontaminato, si potrebbe definire quasi sovraumano. Ho voluto creare un pianeta dove tempo e spazio fossero relativi, un luogo in cui non esiste la frenesia e lo scorrere incessante del tempo, dove ci potesse essere spazio per i sentimenti e per l'amore vero. In questo musical ho cercato di utilizzare tutte le mie esperienze passate, televisive e non, per creare uno spettacolo vario e molto curato. Accanto alle canzoni di Bob Carlton, autore della versione originale de 'Il paese proibito', ho voluto inserire brani del repertorio italiano tra i più celebri, come 'Amore bello' e 'Almeno tu nell'universo', per permettere a tutti di immedesimarsi al meglio nella narrazione. Gianluca Merolli, che ha curato la traduzione dei testi delle canzoni, ci ha regalato anche un inedito, 'Incolpa me', scritto apposta per il musical. Mi sono tolto anche una piccola soddisfazione: ho convinto Carlton a farmi introdurre 'I will survive' come finale della pièce, pezzo che lui odia. Il risultato è uno spettacolo che mantiene lo spirito dell'opera originale ma assume un carattere davvero contemporaneo". Prima donna de "Il pianeta proibito" è Lorella Cuccarini, che dopo "Grease", ritorna a cimentarsi in un musical: "Quando Luca mi ha chiamato per interpretare Miranda ho accettato subito, ero entusiasta. Lo conosco da molti anni e lo stimo davvero come professionista. Questo spettacolo per me è una sfida, di certo la più avvincente che mi sia capitata di affrontare. 'Il pianeta proibito' è un mix di tanti elementi, tra cui saltano subito all'occhio le citazioni al mondo shakespiriano. Si ride, ci si commuove, si riflette: sono davvero contenta di essere parte integrante di questa storia, che vuole spaccare tutti i muri, compresi quelli della comunicazione", ha dichiarato la Cuccarini. Nel cast , molti nomi provenienti dalla trasmissione televisiva "X Factor": "I reality show musicali sono un ottimo campo dove pescare artisti validi, cantanti che meritano di fare strada nonostante non abbiano vinto il format. Amo molto 'X Factor', curare l'edizione italiana per me è una grande soddisfazione. Oltre ai ragazzi che lavorano con me nel musical, ho voluto una partecipazione anche dei miei illustri colleghi del talent show: ho introdotto dei video-interventi di Mara Maionchi, di Francesco Facchinetti e di Morgan, al quale mi sono ispirato anche per scrivere il personaggio di Prospero. Mi sono trovato davvero a mio agio nel vestire i panni di regista teatrale, spero non sia la mia ultima prova. Ci siamo esibiti a .Sanremo, sul palco dell'Ariston, dove abbiamo raccolto molti pareri positivi, ma prima anora a 'Domenica In' da Pippo Baudo, che è stato davvero entusiasta del nostro lavoro. La benedizione di Pippo ha sempre portato bene a me e a Lorella, spero sia di buon auspicio anche per il musical", conclude Tommassini.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.