Mercato 2009: il digitale non basta, fatturato in calo del 19 %

Il mercato discografico italiano fa un altro passo indietro, confermando un trend negativo che prosegue ininterrottamente dal 2001: i dati di consuntivo 2009 della FIMI, elaborati dalla società di revisione Deloitte e diffusi in concomitanza con il Festival di Sanremo 2010, calcolano in 144 milioni di euro il fatturato complessivo delle aziende associate, registrando un ulteriore calo del 19 % rispetto all’anno precedente (178 milioni di euro). 

Sul risultato pesa la flessione strutturale dei supporti “fisici”, cd e dvd musicali, i quali totalizzano vendite per 123 milioni di euro, 24 % in meno rispetto al 2008 (- 25 % per il cd album, pari a una perdita secca di 38 milioni di euro,  - 5 % per i  dvd musicali). Al contrario, superano per la prima volta quota 20 milioni di euro i ricavi provenienti dalla musica digitale, con una crescita pari al 27 % (+ 24 % nel download di singoli brani, + 32 % per gli album digitali): nel complesso i supporti digitali rappresentano oggi il 14 % del mercato (contro il 9 % dell’anno precedente), mentre anche i dati Nielsen Sounscan riguardanti i volumi di vendita confermano l’aumento degli acquisti sulle piattaforme digitali (oltre  11 milioni di brani scaricati legalmente, + 57 %). 

I consuntivi 2009 ribadiscono altri trend già consolidati: il calo del settore "mobile music", 3,8 milioni di euro (i download sui cellulari sono cresciuti dell’1 %, ma il mercato ormai saturo delle suonerie ha subìto un ulteriore crollo ,  - 43 %), la crescita sostenuta – ma su valori assoluti ancora molto modesti – del video streaming su piattaforme come YouTube (che fruttano all’industria circa 2 milioni di euro di ricavi). Dopo due anni di crescita, intanto, si è già bloccata la ripresa del vinile: il fatturato 2009, 1,4 milioni di euro, risulta inferiore del 7 % rispetto a quello dell’anno precedente.

 

 

Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.