Sanremo 2010: la storia del festival attraverso le canzoni degli ospiti (1)

Sanremo 2010: la storia del festival attraverso le canzoni degli ospiti (1)

Durante la serata di giovedì 18 febbraio, sul palco del Teatro Ariston verrà reso omaggio alle canzoni che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo. Il compito di ripercorrere sessant'anni di Festival verrà affidato agli ospiti musicali della serata. Carmen Consoli interpreterà "Grazie dei fiori", brano di Mario Panzeri, Saverio Seracini e Gian Carlo Testoni portato al festival nel 1951 da Nilla Pizzi Ai tempi la rassegna aveva luogo presso il Casinò di Sanremo e vedeva esibirsi quattro cantanti (in quell'edizione Achille Togliani, Nilla Pizzi e il Duo Fasano) che interpretavano più di un brano a testa, diretti dall'Orchestra Angelini.

La Pizzi, trantaduenne, si classificò così al primo posto con "Grazie dei fior" che divenne il brano simbolo della musica leggera italiana. .Riccardo Cocciante canterà invece "Volare", brano scritto da Franco Migliacci e Domenico Modugno e vincitore del festival nel 1958, interpretato dallo stesso Modugno che per regolamento non avrebbe potuto partecipare come cantante essendo anche autore, ma nessuno dei cantanti se la sentì di interpretare il brano. Durante l'esibizione, giunti all'ultimo ritornello, il pubblico presente in sala seguì Modugno e si mise a cantare, consacrando così al successo il cantante (per il quale venne coniato il termine "cantattore") e il brano. Miguel Bosé canterà invece "Non ho l'età (Per amarti)", portata alla vittoria nel 1964 da una debuttante Gigliola Cinguetti e da Patricia Carli. Il brano, scritto da Mario Panzeri e Nicola Salerno (in arte Nisa),partecipò di diritto anche all'Eurovestival a Copenhagen, in Danimarca, aggiudicandosi il primo posto. Di "Non ho l'età (Per amarti)" venne poi realizzata anche una versione in francese cantanta dalla Carli, "Je suis à toi" che entrò al numero uno della classifica francese, mentre la Cinquetti ne registrò una versione in tedesco dal titolo "Luna nel blu", una versione spagnola "No tengo edad", e una giapponese intitolata "Yumemiru omoi".

 

 


   
   
    GIOCA AL FANTAFESTIVAL CON ROCKOL!

 

     

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.