NEWS   |   Italia / 15/02/2010

Sanremo 2010: Maurizio Costanzo in sala stampa

Sanremo 2010: Maurizio Costanzo in sala stampa

Il pomeriggio in sala stampa, insolitamente tranquillo (del resto il Festival comincia davvero solo domani) è movimentato dall'arrivo di Maurizio Costanzo, che quest'anno sarà ospite del Festival e ogni giorno condurrà il “question time” in diretta televisiva su Rai Uno (ogni giorno alle 13), per l'occasione intitolato “Sanremo? Parliamone”. Il “question time”, per chi non lo sapesse, è un collegamento televisivo con la sala stampa dell'Ariston che per alcuni giornalisti è un'occasione imperdibile per farsi notare, solitamente con domande inutilmente polemiche o pseudospiritose (e farsi notare è uno degli sport preferiti dai giornalisti, purtroppo). “E' la prima volta che entro in questa sala stampa in tutta la mia carriera” civetta Costanzo. Che non si esime, nemmeno lui, dall'esprimersi sul caso Morgan – cosa che invece noi cercheremo il più possibile di evitare, per non contribuire al già insopportabile rumore mediatico. “Sanremo è il santo patrono d'Italia” filosofeggia Costanzo. Che poi rievoca, con abbondanza di particolari, le circostanze in cui scrisse per Mina il testo di “Se telefonando” su musica di Ennio Morricone, promuove il suo spazio radiofonico nel GR1 delle otto del mattino e svicola su un tentativo di polemica relativo a Pippo Baudo.

 

 


   
   
    GIOCA AL FANTAFESTIVAL CON ROCKOL!