Gran Bretagna, stampa musicale in caduta libera

Gran Bretagna, stampa musicale in caduta libera

Parte della stampa musicale britannica ha registrato forti perdite nel 2009 rispetto alle vendite del 2008. Secondo i nuovi dati appena comunicati dalla ABC, i titoli che hanno perso maggiormente, con una contrazione di circa il 20% ognuno, sono stati Kerrang!, NME e Word. Per il New Musical Express dunque la nomina a direttore di Krissi Murison, la prima donna sulla poltrona più elevata del settimanale fondato nel 1952, non ha modificato il trend negativo; l'NME ora vende circa 40.900 copie alla settimana. Nel 1973 uscivano dalle edicole 300.000 copie. In calo anche due mensili-baluardo: Q perde l'8%, Mojo il 2%. Tuttavia, viste le minori perdite, Mojo ha sorpassato Q ed è ora il mensile musicale più venduto del Regno Unito. Va invece alla grandissima il mensile The Fly (sulla copertina del numero di febbraio ci sono gli Yeasayer), che aumenta la tiratura del 7.5% e passa a 108.000 copie. Ma forse una ragione c'è: The Fly è gratuito.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.