Live Nation-Ticketmaster: anche Usa e Canada dicono sì alla fusione

Alla fine l’ok è arrivato. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e il Commissario canadese per la Concorrenza hanno dato il via libera alla fusione tra Live Nation e Ticketmaster (che già aveva incassato l’approvazione dell’Antitrust britannico). La società risultante, Live Nation Entertainment, combinerà come noto il know how della prima nell’organizzazione e promozione di concerti con quello della seconda nella gestione della vendita dei biglietti on-line e off-line.

Il sì degli organi Antitrust è stato condizionato ad alcune (minori) rinunce: Ticketmaster cederà a Comcast-Spectator la sussidiaria Paciolan e ad AEG (Anschutz Entertainment Group) la piattaforma tecnologica Ticketmaster Host; le due società accettano inoltre di rispettare alcune regole atte a garantire la concorrenzialità nei mercati in cui operano.  

“E’ un giorno bello ed eccitante per l’industria musicale”, ha commentato il ceo di Live Nation Michael Rapino. “Siamo prossimi alla creazione di una società che cercherà di trasformare il modo in cui gli artisti distribuiscono le loro opere e i fan hanno modo di accedervi”; Irving Azoff di Ticketmaster ha aggiunto che “questa decisione va a vantaggio degli appassionati di musica. L’industria dell’intrattenimento ha bisogno di innovazione e noi siamo pronti a dargliela”. Il top management di Live Nation Entertainment si dice convinto di avere in mano gli strumenti “per sviluppare nuovi prodotti, allargare l’accesso agli stessi, migliorare la trasparenza del mercato e offrire ai fan come agli artisti maggiori possibilità di scelta, stimolando una maggiore partecipazione agli eventi dal vivo e creando più valore per tutti i maggiori operatori dell’industria”. La nuova società verrà guidata da Rapino (nel ruolo di presidente e amministratore delegato), con Azoff al suo fianco come presidente esecutivo e ceo dell’agenzia di management Front Line Management; a presiedere il consiglio di amministrazione sarà Barry Diller.

    

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.