Stati Uniti, gli autori rivendicano royalties sulle 'risponderie' telefoniche

Decidendo su una vertenza tra la società americana degli autori ASCAP e l’operatore di telefonia mobile Verizon, l’ottobre scorso, il giudice statunitense Denise Cote aveva statuito che le suonerie dei cellulari sono esenti dal versamento delle royalties di pubblica esecuzione agli autori, anche quando lo squillo musicale del telefono avviene in un luogo frequentato da altre persone come un bar o un vagone ferroviario.

Ma ora sorge un altro problema: l’esenzione riguarda anche  i ringback tones, le "risponderie" che si azionano mentre si attende di parlare con il titolare del telefonino che si è appena chiamato? Citando i contratti di licenza ad hoc siglati con alcuni operatori, l’altra grande società degli autori americana, BMI, sostiene di sì, e su questa base ha citato in giudizio presso la Corte Federale degli Stati Uniti la telco T-Mobile USA, che non vuole saperne di pagare, “ a dispetto degli intensi sforzi che nell’arco di diversi anni sono stati fatti per trovare un accordo”.  Difficile, secondo alcuni autorevoli osservatori, che la BMI la spunti: in fin dei conti il “pubblico” a cui si rivolge la risponderia (ogni singolo utente che chiama un determinato numero di telefono) è ancora più ristretto di quello che, sia pure involontariamente e spesso con fastidio, ascolta la suoneria di un cellulare che rompe il silenzio nei luoghi più disparati.

 

Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.