La NMPA fa condannare Motive Force per utilizzo illecito di testi di brani

La NMPA fa condannare Motive Force per utilizzo illecito di testi di brani

 

La NMPA (National Music Publishers Association) ha annunciato di avere vinto la causa per violazione di copyright contro Motive Force e Sean Colombo, titolari di LyricWiki, un database di testi di brani non in possesso delle regolari licenze. I violatori sono da ora inibiti dall'utilizzo di testi di brani non autorizzati su qualsiasi sito e/o applicazione e dovranno immediatamente corrispondere ai legittimi titolari tutti gli eventuali introiti derivanti dallo sfruttamento illecito dei testi.

La causa era stata intentata da Peermusic, Warner/Chappell e Bug Music (tutti membri di NMPA) nell'agosto 2009. Una causa analoga vede tuttora opposte la NMPA contro  LiveUniverse e il suo titolare Brad Greenspan (un co-fondatore di MySpace). 

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.