Forse si scatena la Jedward-mania: TV, libri, forse 'Lo hobbit'

Fino a non moltissimi anni fa quotidiani, settimanali e mensili facevano di tutto per captare le mode nascenti, individuare un trend, intuire un punto di svolta. Oggigiorno la sterile gara si è quasi esaurita. Quasi: infatti ogni tanto, specie in Gran Bretagna, fucina delle nuove tendenze (che magari durano otto giorni), si prova a lanciare una nuova moda. E l'ultimissima è la moda dei Jedward, emersi al locale "X Factor".

Si tratta di due fratelli irlandesi di 18 anni, uno John e l'altro Edward. J di John più Edward ed ecco Jedward. Sono simpatici, ballano come forsennati, si vede che si impegnano anche se non sembrano grandi cantanti e infatti hanno già steccato varie volte. I gemelli di Dublino (John ed Edward Grimes, 16 ottobre 1991) sono adesso stati presi sotto l'ala dal manager Louis Walsh, l'uomo che ha creato sia i Boyzone sia i .Westlife. Walsh ha messo sotto contratto i due e vorrebbe scatenare una specie di Beatles-mania: ci saranno libri su di loro (che peraltro non hanno neanche fatto il primo disco), bambolotti con la loro immagine, apparizioni varie e -pare- una serie televisiva. "Non lo faccio per i soldi", ha detto con coraggio Walsh, "per me è una sfida".
Emerge a margine la notizia che i Jedward vengono in questi giorni presi in considerazione per i ruoli di Fili e Kili, i nani che aiutano Bilbo Baggins e Gandalf in "Lo hobbit"; il film, una sorta di prequel de "Il Signore degli Anelli", sarà girato da Guillermo del
Toro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.