A Glastonbury ci è proprio scappato il morto (nessuno se ne era accorto)

Solo al momento di fare le grandi pulizie finali ci si è accorti (vedi Archivio Rockol) che in una delle numerose tende lasciate sul pratone del festival inglese di Glastonbury c’era un morto. In base al noto understatement britannico, probabilmente tutti avevano creduto che il ragazzo dormisse, così nessuno s’era preso la briga di dirgli che il concertone era finito. Ma il ragazzo, senza documenti, era invece morto già da parecchie ore. Sebbene un’overdose sembri la causa del decesso, la polizia dell’Avon & Somerset non si sbilancia e, per bocca dell’ispettore Keith Jones, riferisce che per il verdetto occorrerà attendere i risultati degli esami tossicologici. Frattanto, sempre dalla polizia locale, è stato fornito ai media il computo finale delle attività illegali commesse nel corso dello scorso lungo weekend: ben 942 reati, dei quali 770 classificati come furti, e 196 arresti.
Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.