SIAE: approvato il bilancio preventivo 2010 (ma la guerra continua)

SIAE: approvato il bilancio preventivo 2010 (ma la guerra continua)

Con una maggioranza piuttosto ristretta (29 voti favorevoli, 18 contrari e 7 astenuti) la SIAE ha approvato ieri, 30 novembre, il bilancio preventivo per il 2010. Semaforo verde, dunque, per il presidente (appena rieletto) Giorgio Assumma e il suo staff dirigenziale, anche se la spaccatura all’interno dell’assemblea è tutt’altro che sanata: lo dimostrano i numeri, e lo dimostra la lettera aperta che i maggiori editori e artisti italiani (tra i firmatari Claudio Baglioni, Franco Battiato, Andrea Bocelli, Adriano Celentano, Paolo Conte, Luciano Ligabue, Gino Paoli, Eros Ramazzotti e molti altri) hanno fatto pubblicare domenica 29 sul Corriere della Sera: nel loro pubblico appello artisti ed editori musicali, multinazionali e locali, lamentano il “commissariamento” di fatto della SIAE da parte della politica (compresa la nomina di un direttore generale “di estrazione ministeriale”), l’impossibilità di incidere sui meccanismi decisionali e sulle delibere della società in maniera proporzionata alla loro posizione di maggiori generatori di incassi nonché la mancanza di  un serio piano industriale di rilancio di un ente i cui risultati economici degli ultimi anni risultano essere “estremamente preoccupanti”. La situazione economica della SIAE, secondo i firmatari del documento, è destinata a peggiorare ancora nel 2010, con il rischio che i diritti già raccolti dall’ente, anziché essere redistribuiti tra i soci, vengano utilizzati per coprire i costi e le perdite di gestione.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.