Radiohead & C: via libera alla vendita di musica su MySpace Music

Radiohead & C: via libera alla vendita di musica su MySpace Music

Radiohead, Arctic Monkeys, Tom Waits, Franz Ferdinand, Adele, Prodigy, Vampire Weekend e Basement Jaxx sono alcuni degli artisti che finalmente avranno occasione di vendere la loro musica attraverso il portale MySpace Music, già attivo negli Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda e prossimo al debutto anche nel Regno Unito. Il social network musicale che fa capo alla News Corp. di Rupert Murdoch, infatti, ha finalmente raggiunto un accordo con l’agenzia internazionale, Merlin, che rappresenta marchi importanti come Beggars Group, Epitaph, Pias, Naive, Domino, Kontor, Redeye/Yep Roc e !K7 per quanto attiene allo sfruttamento commerciale dei loro copyright. In cambio dell’autorizzazione a diffondere sul sito il loro repertorio, la piattaforma Web garantirà a Merlin e ai suoi membri la partecipazione agli utili generati dall’impresa e l’accesso di un delegato ad alcune riunioni del suo consiglio di amministrazione (in cui siedono rappresentanti delle major EMI, Sony Music, Universal Music e Warner, azioniste della società). La mancata equiparazione delle condizioni economiche concesse a indies e major dal servizio era il punto controverso su cui si erano incagliate le trattative tra Courtney Holt, presidente di My Space Music e Charles Caldas, ad di Merlin, che ora commentano con reciproca soddisfazione il raggiungimento di un accordo. 

Molti degli artisti succitati erano già presenti sul portale con un’offerta limitata allo streaming di alcuni brani. Già dal suo debutto, d’altra parte, MySpace Music aveva siglato contratti di licenza con altri aggregatori di repertori musicali indipendenti come IODA e The Orchard.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.