Il futuro di Robbie Williams: una joint venture finanziaria invece della EMI?

Il futuro di Robbie Williams: una joint venture finanziaria invece della EMI?

Il principesco contratto che Robbie Williams firmò con la EMI nell’autunno del 2002 (quattro album in cambio di 55 milioni di sterline) è prossimo alla scadenza, e l’ex Take That sta valutando cosa fare nel prossimo futuro. Le trattative con le maggiori case discografiche, EMI compresa, sono già iniziate ma un’altra opzione possibile, come ha spiegato al Times il suo manager Tim Clark, è che il cantante inglese vada alla ricerca di un partner e di capitali sul mercato finanziario, chiedendo un anticipo da 50 milioni di sterline, 55,5 milioni di euro, in cambio di una condivisione al 50 % dei proventi futuri derivanti dalle vendite del prossimo album, dai concerti che ne seguiranno, dal merchandising, dai diritti digitali, dai contratti di sponsorizzazione e da qualunque altra forma di sfruttamento commerciale della sua attività professionale. Il discorso, ha precisato Clark, si allargherebbe dunque a “tutti i potenziali investitori, compresi gli istituti finanziari” (una banca, un hedge fund , “ma anche un milardario russo”, come scrive il Guardian), e una decisione dovrebbe essere presa entro la prima metà del 2010. Nell’ipotesi di costituzione di una società tra Williams e un nuovo partner, precisa il manager, “si tratterebbe di comprare i servizi di cui si ha bisogno, si tratti della distribuzione dei cd o del marketing”.

L’ipotetica soluzione  mostra punti in comune con iniziative già adottate da altri illustri colleghi di Williams: da David Bowie, che nell’ormai lontano 1997 emise delle obbligazioni, i Bowie Bonds, raccogliendo 55 milioni di dollari garantiti per 10 anni dalle royalties maturate con le sue canzoni, a Peter Gabriel, che per finanziare i suoi nuovi progetti artistici e discografici ha fatto ricorso a Ingenious, un fondo specializzato in investimenti nel settore musicale, passando per i Public Enemy, che hanno deciso di finanziarsi con le donazioni che i fan versano al sito Sellaband

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.