NEWS   |   Italia / 23/11/2009

Laura Pausini, 'Laura Live': 'E' ciò che più mi rappresenta. E ora mi fermo...'

Laura Pausini, 'Laura Live': 'E' ciò che più mi rappresenta. E ora mi fermo...'

E’ una Laura Pausini serena ma pur sempre determinata quella che si presenta davanti alla stampa oggi, lunedì 23 novembre, per parlare del suo nuovo cd e dvd dal vivo “Laura Live”. La cantante rassicura tutti di essere guarita dall’influenza che l’ha vista costretta ad annullare il doppio appuntamento di Milano e anche la data di Torino che verrà recuperata il 9 dicembre: “Sto bene, sono guarita. Non mi fermavo da molti mesi e ho anche avuto un lutto, dopo di questo è come se lo stress accumulato fosse uscito tutto insieme, influenza compresa. In questi ultimi tempi sono stata molto tempo all’estero”, spiega la Pausini, cambiando discorso, “e mi spiace che la stampa e le persone mi chiedano cose di politica e gossip. Per fortuna mi salvo sempre parlando della musica italiana, dicendo che succedono molte cose belle, anche se un rimprovero, a voi giornalisti, lo devo proprio fare”. La Pausini si riferisce ad alcune voci lanciate dai quotidiani nelle quali si ipotizzava che la cantante avesse preferito pubblicare il suo nuovo album piuttosto che il dvd del concerto a San Siro di Amiche per l’Abruzzo: “Lasciate dire che mi sono molto offesa. Mi ha offeso che qualcuno abbia potuto pensare che ci sia stato qualcosa di poco chiaro intorno alla pubblicazione del dvd Amiche per l’Abruzzo. Mi spiace perché chi ha messo in giro questa voce, senza chiamarmi per un chiarimento ma utilizzando la stampa italiana, è qualcuno che mi conosce, e questa polemica l’ho trovata davvero di cattivo gusto. Io e le mie colleghe abbiamo deciso di non pubblicare il dvd di San Siro a Natale proprio perché tutti gli artisti italiani escono con un disco, per cui avrebbe avuto poca visibilità. Adesso mi trovo costretta a giustificarmi per una voce infondata e mi trovo a dover dire che il dvd di Amiche per l’Abruzzo verrà pubblicato il 21 giugno 2010, esattamente un anno dopo il concerto a San Siro. Avevo pregato le mie colleghe di non dirlo a nessuno, volevamo che fosse una grande sorpresa, e invece… Non dico altro perché non vorrei che alla presentazione del dvd a giugno non venisse nessuno. La stampa è capace anche di questo, preferisce il gossip alle cose veramente importanti, e di questo me ne sono accorta quando abbiamo divulgato gli incassi del concerto per l’Abruzzo: i quotidiani hanno pubblicato un trafiletto, mentre sulla polemica dell’uscita del mio dvd al posto di quello di San Siro, sono stati pubblicati interi articoli”.

Si torna (si comincia?) finalmente a parlare di “Laura Live”, il cd e dvd dal vivo che verrà pubblicato venerdì 27 novembre e che raccoglie trentasei brani (diciotto audio e diciotto video) tutti riportati da concerti diversi, da Helinki a Malta, da New York a Monza: “Lo considero un vero e proprio best dal vivo”, racconta la Pausini, “è il riassunto di quello che ho fatto e di quello che sono dal 1993 ad oggi, e ho voluto che ci fossero i brani più rappresentativi della mia carriera, sia quelli degli inizi, sia le ultime produzioni. Mi piace poi che ci siano tre inediti così diversi tra loro, ‘Con la musica alla radio’ per esempio è una canzone molto positiva che richiama un desiderio di serenità, un aspetto che è più facile trovare nelle cose quotidiane che nel mio mestiere. ‘Non sono lei’ è molto importante come brano, è arrangiata in stile anni Sessanta perché volevo cambiare un po’, volevo che la gente ascoltandola potesse stupirsi ma allo stesso tempo concentrarsi sul testo, che è dedicato a tutte le persone che, grazie a Dio, cambiano e hanno un’evoluzione, mentre ‘Caso mai’ è un brano personale, è stato scritto quando mi sono fidanzata con Paolo – Carta, chitarrista e produttore – e la gente mi diceva che stavo sbagliando. Be’, sono quattro anni che stiamo insieme e penso che la serenità con cui faccio certe scelte arrivi anche dalla consapevolezza di avere un compagno così accanto”.

Come già annunciato da Rockol, la Pausini si prenderà un anno di pausa: “Lo dico subito, non mi fermo per fare un figlio. Mi fermo perché voglio riprendermi un po’ di quotidianità, mi spaventa l’idea di non saper vivere alla giornata, ma mi terrorizza anche il fatto che possa non piacermi scoprire com’è. A parlare sono le mie contraddizioni, infatti avrei già in testa quattro idee per dei nuovi progetti discografici, come quello di realizzare un album di canzoni rappresentative di ogni nazione. Mi rendo conto di avere una fantasia che non riesco a tenere a freno, a volte è come se fossi esausta di me stessa e di tutte le cose che mi vengono in mente… è arrivato il momento di prendermi un po’ di spazio e stare un po’ tranquilla”.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
Laura e Biagio in tour
Scopri qui tutti le date!