La Toya dice tutto sui figli di Michael Jackson

La Toya dice tutto sui figli di Michael Jackson
La Toya Jackson ha parlato del delicato momento che i figli del fratello Michael continuano ad attraversare. La Toya, in un'intervista al Mirror riportata anche dal Daily Mail, ha affermato d'essere preoccupata per il futuro dei tre ragazzi -Prince di 12 anni, Paris di 11 e Blanket di 7- anche se gli stessi sono in buone mani in quanto affidati a sua madre Katherine. "Paris pensa sempre a lui e ne parla continuamente. Sta bene, scrive molto e indossa le sue camicie tutti i giorni", ha affermato La Toya. "Le sue camicie hanno ancora il suo odore, e le fanno sentire il padre vicino. La camera da letto di Paris è ricoperta di poster di Michael e non smette di vedere suoi video. Dopo che è morto, ai ragazzi è stato consentito di andare alla casa dove abitavano e di prendere tutto ciò che volevano. Paris ha preso tutte le cose che avessero dentro una foto di suo padre e ha portato tutto nella sua nuova camera a casa di mia madre. Prince invece non ne parla per niente, non vuole nemmeno guardare i DVD, passa davanti alla TV senza fermarsi. E' ancora troppo presto. Mi preoccupo per lui. E Blanket è un ragazzino molto triste e timido. Piange, eccome se piange. Nessuno può riportargli il papà e ciò per lui è doloroso. Vanno tutti da uno psicologo e spero sinceramente che Prince sarà in grado di aprirsi. Tutti e tre hanno le abitudini di prima: non guardano la TV, vedono solamente il Disney Channel e Nickelodeon ma giusto per due ore al giorno. Sono sempre tutti e tre insieme. Tutti e tre ricevono le lezioni scolastiche a casa, anche se tra loro dicono che Blanket va a scuola al piano di sopra perché effettivamente a lui le lezioni vengono impartite al primo piano. Tra loro non litigano mai. Michael insegnava solamente l'amore e, cavoli, ai ragazzi è riuscito a far capire molto bene le cose giuste e quelle sbagliate. Li ha fatti crescere estremamente bene. Michael voleva che leggessero sempre e stava molto attento alle cose che leggevano. Non sono certa che abbiano letto cose tipo 'Harry Potter', voleva che fossero cose sulla conoscenza e come la conoscenza sia la chiave di tutto. Paris ancora non lo sa, ma ha quello che ci vuole per essere una star; se volesse entrare nello showbiz, io non mi stupirei. Ai ragazzi invece piacerebbe fare i registi, cioé fare quello che Michael avrebbe voluto fare".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.