Downlovers, nuovo corso. 'E dal 2010 saremo davvero competitivi'

Nuova release grafica, nuovi contenuti editoriali corredati per la prima volta da classifiche settimanali di airplay e di vendita (queste ultime, relative ai singoli, sono fornite da “Musica e Dischi”), software aggiornato per consentire una navigazione semplificata e un download più veloce: a quasi due anni dal suo pionieristico lancio sul mercato Downlovers, primo sito in Europa a permettere di scaricare gratuitamente file musicali legali (grazie al contributo degli investitori pubblicitari i cui “spot” anticipano il download del brano), è pronto a compiere un passo importante nella sua evoluzione.

“Il catalogo di brani scaricabili tocca ormai i 100 mila titoli” spiega Riccardo Usuelli, già direttore generale che ha ereditato da Franco Gonella il ruolo di amministratore delegato della società, “e ora si è riaperto il tavolo delle trattative con le major che ancora non hanno sottoscritto un contratto. Nel frattempo voglio sottolineare il continuo sostegno che riceviamo dalle associazioni di categoria, FIMI e FPM, e desidero ringraziare ancora una volta aziende come Warner e Sugar che hanno aderito al progetto quando era ancora uno schizzo su un foglio di carta: presto verranno ripagate dei loro investimenti”. .
Il numero degli utenti registrati (e attivi) del servizio, spiega Usuelli, “ha superato quota 300 mila: un numero molto soddisfacente, considerando che non abbiamo mai fatto comunicazione se non attraverso i media che hanno parlato di noi”. E la raccolta pubblicitaria (a cura di Websystem, la stessa agenzia che rappresenta Il Sole 24 Ore), “è in continua crescita. Gli investitori provengono da tutti i settori, telefonia, industria automobilistica e hi-tech soprattutto: da Vodafone a Fiat, da Sony Ericsson a Coca-Cola”. Il futuro? “Un modello misto di streaming e downloading, di musica gratuita pagata dalla pubblicità e di musica a pagamento. Entro fine anno annunceremo una partnership molto importante, con un’azienda del settore della distribuzione digitale. E a partire dal 2010 saremo davvero nelle condizioni di essere competitivi con gli altri player, rappresentando una valida alternativa al pur eccellente servizio di iTunes”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.