‘Recidivo’ di Mario Venuti: ‘E’ un disco diretto perché l’istinto vince sempre’

‘Recidivo’ di Mario Venuti: ‘E’ un disco diretto perché l’istinto vince sempre’
“Recidivo”: è questo il titolo del nuovo album di Mario Venuti, che torna alla pubblicazione di brani inediti dopo il best 'L’officina del fantastico' edito nel 2008. “Sicuramente c’è una componente di minimalismo in questo disco”, ha spiegato l’artista siracusano a Rockol, “Penso faccia parte anche della cultura, del cinema e della letteratura italiana, gli oggetti del quotidiano raccontano moltissimo e sono spesso evocativi, per questo a volte sono presenti nei miei brani. ‘Recidivo’ è un album nato in due fasi, alcune delle canzoni, quelle che hanno un piglio più rock, sono del 2008, sono rimaste un po’ nel congelatore. Poi, invece, ho avuto lo slancio di scrivere brani più orchestrali e ho cercato di far vivere queste due anime nello stesso disco per ottenere un prodotto più vario e sorprendente”.
All’interno dell’album sono presenti dodici brani tra cui il primo singolo “Una pallottola e un fiore”: “E’ un brano nato di getto, scritto di impulso”, ha detto Venuti, “In realtà gran parte del disco è molto immediata, scritta d’istinto, con una semplicità maggiore nella stesura, più diretta. Sto cercando sempre più di affidarmi all’immediatezza nel comporre i brani, prima invece ero forse un po’ più rigido, più impostato. Mi piace tirare fuori l’istinto perché è vincente, e le canzoni che non sono mediate dalla razionalità hanno di certo una forza in più”.
“Recidivo” vede anche la partecipazione di alcuni artisti della scena italiana musicale come Franco Battiato e Carmen Consoli, conterranei di Venuti, ma anche Cesare Cremonini: “Cesare è stato una vera sorpresa. Lo seguivo già da tempo, rimanendo distante e osservando la sua maturazione artistica. Quando è venuto in studio a registrare ci siamo trovati subito a nostro agio e abbiamo lavorato molto bene. Carmen invece è come una sorella, ci conosciamo da tantissimi anni e abbiamo vissuto insieme momenti magici. Con Battiato poi… che dire, lui è un guru, piace a molte persone, e averlo avuto in brano così intimo e profondo com’è ‘Spleen #123’, con quella voce così evocativa, è stato fantastico”.
A breve Mario Venuti sarà impegnato in tour promozionale: “Si, penso inizierà nel 2010”, ha concluso l’artista, “Mi piacerebbe ritornare a suonare dei club, mi manca un po’ quell’atmosfera. Non che in teatro non sia altrettanto bello fare concerti, ma a volte il pubblico è talmente silenzioso, attendo e rapito che chi sta sul palco non ha la percezione del calore e del trasporto”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.