La Toya Jackson: 'Michael era controllato'

La Toya Jackson: 'Michael era controllato'
La Toya, 53 anni, ha affermato che suo fratello Michael Jackson era "controllato". La cantante, il cui ultimo album risale a 14 anni fa, ha riferito che il clan Jackson non si trovava bene con le persone che circondavano il King of Pop. "Michael era mite e gentile e c'era chi si intrufolava nella sua vita e nel suo 'giro'. C'è chi lo controllava. Lo controllavano, facevano tutto quello che volevano, per lui era molto difficile dire 'no, no, no'. In situazioni come quella è molto difficile, noi abbiamo cercato un sacco di volte di intervenire...ma tengono tutti alla larga, tengono tutti distanti. Controllavano il suo pensiero, controllavano quello che faceva, non facevano passare nessuno". La Toya, il cui nuovo album teoricamente intitolato "Startin' over" è stato posposto sino a data da comunicare, ha aggiunto che su Michael ci saranno nuove rivelazioni "tra uno o due mesi".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.