NEWS   |   Industria / 29/09/2009

Billy Bragg (F.A.C.): 'Blocchiamo i download, non gli accessi Internet'

Billy Bragg (F.A.C.): 'Blocchiamo i download, non gli accessi Internet'
Negli ultimi giorni Dave Rowntree dei Blur, il cantautore Billy Bragg e gli altri membri dell’associazione dei musicisti inglesi Featured Artists Coalition hanno subito aspre critiche, da parte dell’industria discografica inglese e di alcuni colleghi, per la presa di posizione decisamente a sfavore del taglio tout court delle connessioni Internet ai “pirati” del Web. E ora rilanciano con una controproposta che rappresenta una variante meno intransigente rispetto alla strategia dei “tre colpi” introdotta dal modello francese: a un primo avvertimento “soft” e a un secondo richiamo più deciso rivolto a chi scarica abusivamente musica dalla rete, secondo la FAC, potrebbe seguire un intervento di restringimento della banda che renda praticamente impossibile il download di file audio sul computer ma che consenta al tempo stesso di continuare a navigare su Internet e di utilizzare i servizi di posta elettronica.
Nel comunicato stampa in cui avanza la sua proposta, la Featured Artists Coalition ha anche voluto esprimere solidarietà a Lily Allen, la cantante inglese che sul tema ha espresso pubblicamente un parere diverso invocando la sospensione degli accessi Internet ai file sharers impenitenti. “Vogliamo esprimere il nostro appoggio a Lily Allen”, recita il documento, “nella sua campagna finalizzata a sensibilizzare gli amanti della musica nei confronti della minaccia che il downloading illegale rappresenta per la nostra industria, e condannare gli attacchi al vetriolo che negli ultimi giorni sono stati indirizzati alla sua persona”.
La posizione ufficiale del “sindacato” inglese dei musicisti verrà probabilmente ribadita nei confronti del governo, con una lettera formale che in questi giorni dovrebbe raggiungere il ministro per le Attività Economiche Lord Mandelson.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi