L'ex produttore Pearlman: 'Download a 5 centesimi per uscire dalla crisi'

L'ex produttore Pearlman: 'Download a 5 centesimi per uscire dalla crisi'
L’errore dell’industria discografica è stato quello di non distribuire musica “quasi” gratis fin dagli albori dell’era digitale: quel “quasi” gli avrebbe già fruttato ingenti guadagni. A sostenere l’originale e provocatoria tesi è una figura di spicco come Sandy Pearlman, ex critico musicale, produttore di successo a fianco di Blue Oyster Cult, Clash (nella foto) e Dream Syndicate, cofondatore di eMusic e oggi stimato professore alla McGill University di Montreal. “Già tre anni e mezzo fa avevo proposto di vendere i file digitali a 5 centesimi l’uno”, ha detto Pearlman intervenendo a una conferenza su musica e tecnologia che si è tenuta qualche giorno fa a Victoria, nel British Columbia canadese. “Lo avessero fatto, le etichette discografiche avrebbero già guadagnato 23 miliardi di dollari. I consumatori non fanno quasi caso a un prezzo di 5 centesimi, mentre fanno caso a una spesa di dieci centesimi”.
Durante il suo intervento, Pearlman ha anche invitato l’industria discografica a prestare più attenzione alla rinascita del vinile (“non è solo un fatto curioso, in quel caso il messaggio è il mezzo”) e si è lanciato in una futuristica previsione, pronosticando l’avvento sul mercato di dispositivi capaci di contenere un petabyte, un milione di gigabyte: “Il costo dell’archiviazione dati sta crollando verso lo zero. In cinque o sette anni saremo in grado di portarci dietro tutta la musica esistente in qualcosa che ha le dimensioni di un plettro per chitarra”.
Come ricorda il giornalista Paul Resnikoff sul sito Digital Music News, qualcosa di simile alla formula del “quasi gratis” era stato tentato con un certo successo, ma contro la volontà dell’industria, dal negozio digitale russo allofmp3, che accantonava somme (irrisorie) a sua discrezione a favore degli artisti. Improbabile, dunque, che la proposta di Pearlman venga presa sul serio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.