File sharing, governo inglese favorevole a staccare la spina ai 'pirati'

File sharing, governo inglese favorevole a staccare la spina ai 'pirati'
Le recenti dichiarazioni (via blog) di Lily Allen contro il file sharing illegale hanno suscitato reazioni a catena, favorevoli e contrarie, nella comunità artistica britannica. E ora sull’argomento interviene anche il governo inglese, dichiarandosi favorevole a staccare temporaneamente la spina a chi scarica abusivamente dalla Rete contenuti protetti da copyright, così come prevede la nuova legge su Creatività e Internet approvata dal Parlamento francese.
Durante una visita alla celebre BRIT School di Croydon a fianco del ministro della Cultura Ben Bradshaw, alla ex allieva Leona Lewis e al presidente della Sony Music inglese Ged Doherty, il ministro per le Attività Economiche Lord Mandelson ha affermato che “al fine di consentire ai nuovi modelli di business di svilupparsi, è il caso di considerare una sospensione temporanea degli account (dei file sharer illegali) come soluzione estrema, e nei casi più gravi”. Secondo Mandelson, “scaricare le opere altrui senza pagarle – si tratti di musica, film o giochi per computer – non è un atto innocente ma pone una seria minaccia alle nostre industrie creative e alle vite della gente di talento e che lavora sodo per affermarsi in quei settori”. “Alla fine, il problema non verrà risolto soltanto da nuove leggi ma da nuovi approcci al business” ha ammesso il ministro, citando tra le iniziative industriali meritevoli e appoggiate dal Governo la piattaforma di musica in streaming gratuito Spotify e il servizio di download senza DRM sui cellulari attivato da Vodafone
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.