Francia, alla nuova legge antipirateria manca solo la firma di Sarkozy

Con 258 voti favorevoli e 131 contrari l’Assemblea Nazionale francese (corrispondente alla nostra Camera dei Deputati) ha definitivamente approvato il nuovo regime sanzionatorio (la cosiddetta strategia delle "tre infrazioni") nei confronti di chi scarica abusivamente musica, film, giochi e software dalla Rete. Poiché il provvedimento, incluso nel nuovo progetto di legge su Creatività e Internet, era già stato approvato a inizio settimana dal Senato, alla promulgazione ufficiale della nuova normativa manca solo la firma del presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy (che ne è sempre stato uno dei più strenui sostenitori). Ma non è affatto escluso che il partito socialista, che si è opposto alle nuove disposizioni fin dall’inizio, non decida di ricorrere chiamando di nuovo in causa ( come ha già fatto con successo lo scorso mese di giugno ) il Consiglio Costituzionale.
In base al disposto di quest’ultimo, soltanto un giudice potrà disporre l’interruzione della connessione a Internet (fino ad un anno) nei confronti dei file sharers recidivi e comminargli sanzioni pecuniarie del valore di 1.500 o 3 mila euro (nel caso di infrazione ripetuta), senza istruire un processo o dover sentire le ragioni degli imputati. L’organo amministrativo di controllo istituito dalla legge, l’Alta Autorità per la Distribuzione delle Opere e la Protezione del Copyright su Internet (Hadopi, nell’acronimo francese), avrà invece la sola facoltà di monitorare il mercato indirizzando ai “pirati” due messaggi di avvertimento prima di adire le vie legali. Case discografiche e società degli autori potranno comunque sempre ricorrere alla giustizia ordinaria, appellandosi alla legge che prevede sanzioni fino a 300 mila euro e tre anni di detenzione per chi viola i copyright.

Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.